Navigazione veloce

Legalità 2011

Progetto Legalità 2010-11

Territori socialmente responsabili? Cominciamo da noi!

Materiale scaricabile:
Progetto Materiale per i partners
Per maggiori informazioni sul progetto contattare:
giuseppe.dona.955@istruzione.it liceoip@tin.it
Realizzazioni degli studenti:
1° circolo didattico – classi quinte 1° circolo didattico – infanzia
1° circolo didattico – classi e 1° sodo Berrettini Pancrazi
Istituto d’istruzione superiore
“Signorelli” – Laparelli IIIA- IIIB
Istituto d’istruzione superiore “A. Vegni”

Descrizione sommaria del progetto:

Il progetto intende essere la logica continuazione delle attività che in questi anni le scuole del territorio Cortonese hanno svolto, a diversi livelli, sulle tematiche della legalità e della cittadinanza attiva. Coinvolgendo appieno gli attori (istituzioni, ONG, insegnanti, studenti, genitori) intendiamo lavorare sia per una riflessione teorica e sia per fare esperienza diretta progettando la contemporaneità e il futuro rivolgendoci soprattutto ai giovani, non spettatori ma protagonisti di scelte e aperti alla costruzione di un territorio responsabile e solidale.

Riteniamo che proprio ora, in questo momento storico dobbiamo lavorare affinché la politica, la religione ed il pensiero filosofico sostengano la necessità di un ritorno all’Etica in ogni forma di attività. Il nuovo orientamento dell’economia deve puntare sulla valorizzazione dell’uomo come mezzo per migliorare l’impresa e darle un senso non limitato al mero profitto.

Abbiamo coinvolto alunni della Scuola Elementare, della Secondaria di 1° grado e delle Superiori, per garantire che gli obiettivi del Progetto rimangano nel tempo grazie alla continuità tra i vari ordini di Scuola.

Le azioni del Progetto, pur nell’unitarietà degli obiettivi, saranno diversificate, sia per ordine di scuola sia nei singoli plessi, in modo da valorizzare la specificità dell’età e cercando di approfondire più temi possibili in merito “all’etica di fare impresa” cioè il rispetto della sicurezza, dei diritti, della trasparenza, dell’ambiente, ricercando nel proprio territorio esempi di “buone prassi”.

 

Le attività previste saranno quindi sinteticamente:

Ogni Scuola, indipendentemente dal tema sviluppato, lavorerà sempre relazionandosi con il territorio , sviluppando materiale multimediale che, sfruttando le nuove tecnologie, crei una rete in grado di far circolare esperienze ed idee.

Utilizzo con i ragazzi del Gioco dell’oca di Fabrica Ethica dedicato alla qualità dei prodotti, alla salvaguardia dell’ambiente, ma anche ai comportamenti etici da tenere nel mondo del lavoro, alle pari opportunità e alle sigle delle certificazioni.

Intervento nelle Scuole da parte di aziende Socialmente Responsabili con loro esperti e Visite aziendali nelle aziende medesime.

Per le scuole Superiori Studio dei documenti e della normativa nazionale, internazionale e regionale che favorisce e incentiva l’etica nell’Impresa.

Una festa conclusiva che faccia incontrare studenti, genitori, insegnanti, istituzioni e imprese per un impegno condiviso sul territorio, affinché sia valorizzato, ora e in futuro, come un luogo di opportunità umane e sociali oltre che economiche.

 

Collaboreranno al progetto come partner:

  • Istituto d’Istruzione Superiore “L. Signorelli” con i plessi:
    • Istituto Tecnico Commerciale Laparelli
    • Liceo Classico Signorelli
  • Istituto d’Istruzione Superiore “A. Vegni”
  • Scuola Media “Berrettini Pancrazi” con i plessi di:
    • Camucia
    • Manzano
  • Direzione didattica 1° Circolo Cortona con i plessi di:
    • Cortona
    • Camucia
    • Fratta
    • Sodo di Cortona
  • Direzione didattica 2° Circolo Terontola con i plessi di:
    • Terontola
    • Mercatale
    • Pergo
    • Manzano
    • Centoia
  • Comune di Cortona
  • Associazione D.O.G. (Dentro l’Orizzonte Giovanile)
  • Cooperativa sociale Athena
  • Impresa del Comune di Cortona certificata SA 8000
  • Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio:

per i valori, esplicitati nella Carta dei Valori e nel Codice Etico, che la Banca si è data e per il Bilancio sociale

  • Monna Lisa s.p.a.:

tra le prime imprese italiane ad investire in una politica integrata di qualità e responsabilità sociale, per aver vinto l’Oscar di Bilancio 2006 nella categoria Piccole Medie Imprese, per il suo impegno nel sociale. Impresa certificata SA 8000

 

Responsabile del progetto: ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE SIGNORELLI CORTONA

 

Breve storia e obiettivi del progetto:

Il nostro progetto nasce come progetto territoriale e di continuità tra tutte le scuole del Comune di Cortona di ogni ordine e grado, il Comune e alcune Imprese certificate come Socialmente Responsabili.

La scelta di questi partner ci permetterà di creare una rete di soggetti che condividono l’idea di un territorio come luogo da salvaguardare. In esso l’impresa, operatore economico indispensabile per lo sviluppo del territorio stesso, non deve perseguirne lo sfruttamento dell’ambiente e delle persone, ma viceversa creare un circolo “virtuoso” e un sistema di gestione “etico”.

Le Scuole del Territorio hanno svolto varie attività sul tema della legalità che si possono ricollegare al presente progetto:

Laboratorio della città possibile, per promuovere e sostenere il coinvolgimento attivo dei cittadini nei processi e nelle scelte di governo del territorio.

La città dei bambini, progetto internazionale del Consiglio Nazionale delle Ricerche Essere responsabili per non rischiare!!, il progetto sulle nuove dipendenze e i consumi responsabili.

Tuttavia questo progetto Territori socialmente responsabili? Cominciamo da noi!, è il primo che vede promotrici e protagoniste tutte insieme le Scuole, di ogni ordine e grado, del nostro territorio.

 

Il nostro progetto condivide e intende perseguire le finalità e gli obiettivi del:

   libro verde “Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese”, redatto dalla Commissione europea nel luglio 2001.

   della la l.r. 17/2006 “Disposizioni in materia di responsabilità sociale d’impresa.

  del Progetto Regionale toscano “Fabrica Ethica”, con cui la regione Toscana sostiene la responsabilità sociale d’impresa attraverso diverse azioni e in particolare con le attività rivolte alla sensibilizzazione e informazione degli studenti e studentesse della Toscana.

   le nostre azioni tenderanno dunque a promuovere una cultura d’impresa, che è anche cultura del cittadino, volta a favorire una gestione responsabile nei confronti delle persone e dell’ambiente.